Servizio
Direzione
 

director C.V. remuneration address phone fax e-mail
Cesare Dursio apri apri Via S.Caterina a Chiaia 76, via Manzoni 249 081.7950501/6; 081.7951503 081.7950502/9; 081.7951502 municipalita1@comune.napoli.it



  PRESTAZIONE DESCRIZIONE A CHI È RIVOLTO RESPONSABILE
PROCEDIMENTO
NORMATIVA TEMPI LINK ESPRIMI
GRADIMENTO
 
Iscrizione anagrafica dei senza fissa dimora Iscrizione a un indirizzo anagrafico convenzionale di una persona che non ha una dimora stabile ed effettiva per cause particolari Persone fisiche senza fissa dimora Cesare Dursio Legge 15 luglio 2009 n. 94 deliberazione di G.C. n. 1017 del 30/12/2014 30 giorni previo controlli utili all'accertamento del domicilio, se del caso, da parte della Polizia Locale  
Iscrizione nel registro temporaneo della popolazione residente Iscrizione nel registro temporaneo della popolazione residente di coloro che essendo dimoranti da non meno di quattro mesi nel Comune di Napoli non si trovano ancora nelle condizioni di stabilirvi la residenza per qualsiasi motivo Persone fisiche che dimorano da almeno 4 mesi nel Comune che non possono stabilirvi la residenza Cesare Dursio DPR 223/89 30 giorni previo controlli utili all'accertamento del domicilio, se del caso, da parte della Polizia Locale  
Attestazioni ISEE La certificazione ISEE viene rilasciata dietro presentazione, da parte del cittadino, della Dichiarazione Sostitutiva Unica e a seguito dell'acquisizione di ulteriori dati da parte dell'INPS e dall'Agenzia delle Entrate. La certificazione ISEE attesta la situazione economica di coloro che richiedono prestazioni sociali agevolate, il relativo indicatore è calcolato sulla base degli elementi reddituali e patrimoniali posseduti in un dato momento Utenza richiedente Cesare Dursio Tel.081/7951743 - 081/7951750 - fax 081/7951734 Legge 214/2011 come modificata dalla Legge 135/2012 - DPCM 159/2013 - Circolare INPS 171/2014 a vista: attestazione di avvenuta presentazione della DSU - 10 giorni: certificazione ISEE  
Rilascio duplicato o sostituzione della tessera elettorale nell'imminenza delle consultazioni elettorali Nel caso in cui la tessera elettorale non sia più utilizzabile, per esaurimento degli spazi riservati all'attestazione dell'esercizio di voto, nel caso di deterioramento, smarrimento o furto della tessera, i cittadini potranno recarsi presso la sede della Municipalità di appartenenza ed ottenere il rilascio immediato del duplicato. Nel caso in cui la tessera elettorale non sia più utilizzabile, per esaurimento degli spazi riservati all'attestazione dell'esercizio di voto, è possibile richiedere il rinnovo, previa presentazione di apposita domanda ed esibizione della vecchia tessera. Nel caso di deterioramento della tessera elettorale è possibile richiedere il duplicato, previa presentazione di apposita domanda e consegna dell'originale. Nel caso di smarrimento o furto della tessera elettorale è possibile richiedere il duplicato, previa presentazione di apposita domanda corredata dalla denuncia presentata ai competenti uffici di Pubblica Sicurezza. Cittadini elettori Teresa Barillari 081.7950501; Gennaro Armenio 081.7951503 D.P.R. 20/03/1967, n. 223 e s.m.i., L. 30/04/1999 n. 120,D.P.R. 08/09/2000, n. 299 a vista
Costituzioni o cessazioni di unioni civili tra persone dello stesso sesso La richiesta di costituzione dell’unione civile va presentata congiuntamente da entrambi i componenti della coppia all’ufficiale dello stato civile. La coppia deve indicare nella richiesta: nome e cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza e luogo di residenza, e deve dichiarare inoltre l’insussistenza delle cause impeditive alla costituzione dell’unione civile. Al momento della richiesta, l’ufficiale dello stato civile, verificati i presupposti di legge, redige immediatamente processo verbale della richiesta e lo sottoscrive unitamente alle parti, che invita, dandone conto nel verbale, a comparire di fronte a sé in una data, indicata dalle parti, immediatamente successiva al termine di 15 giorni previsto dalla legge per la celebrazione dell’unione civile Le Municipalità, secondo il criterio territoriale (residenza) ricevono ed istruiscono le istanze di costituzione di unioni civili tra persone dello stesso sesso di cui almeno una di esse sia residente a Napoli Cesare Dursio Tel.081/7951743 - 081/7951750 - fax 081/7951734 Legge 20 maggio 2016, n. 76 e DPCM n. 144 del 23/07/2016 in una data immediatamente successiva ai 15 giorni dalla richiesta previsti per i controlli d'ufficio va fissata la data per rendere congiuntamente la dichiarazione costitutiva dell'unione
Dichiarazioni o cancellazioni delle convivenze di fatto I conviventi possono stipulare tra loro un contratto di convivenza per regolare le questioni patrimoniali: il contratto può essere redatto con un atto pubblico o con una scrittura privata autenticata da un notaio o da un avvocato. Per valere anche nei confronti di terzi l’atto deve essere comunicato all’anagrafe comunale. Il contratto di convivenza può contenere l’indicazione della residenza comune, le modalità di contribuzione alle necessità della vita comune, il regime patrimoniale della comunione dei beni. Si intendono per "conviventi di fatto" due persone maggiorenni unite stabilmente da legami affettivi di coppia e di reciproca assistenza morale e materiale, non vincolate da rapporti di parentela, affinità o adozione, da matrimonio o da un'unione civile. Gli interessati a costituire una "convivenza di fatto" devono già risiedere nello stesso appartamento ed essere iscritti anagraficamente nello stesso nucleo familiare. La cancellazione della convivenza di fatto può avvenire d'ufficio, in caso di cessazione della situazione di coabitazione e/o di residenza nel comune di Napoli di uno o di entrambi i componenti della convivenza di fatto o in caso di matrimonio o unione civile; su richiesta di entrambi i componenti (o di uno solo previa comunicazione all'altro), qualora vengano meno i legami affettivi di coppia e di convivenza. Le Municipalità, secondo il criterio territoriale (residenza) ricevono ed istruiscono le istanze afferenti le Convivenze di fatto Cesare Dursio Tel.081/7951743 - 081/7951750 - fax 081/7951734 Legge 20 maggio 2016, n. 76 ai fini dell'opponibilità ai terzi, i contratti di convivenza con sottoscrizione autenticata da un notaio o da un avvocato devono essere trasmessi dal professionista al Comune di residenza dei conviventi entro i successivi 10 giorni dall'avvenuta stipula a mezzo PEC in formato pdf p7m con firma digitale agli indirizzi della Municipalità nella quale sono residenti o nella quale si è eletta la nuova residenza o il nuovo domicilio. L'ufficiale di anagrafe rilascia la certificazione anagrafica di convivenza di fatto, riportante anche l'eventuale contratto di convivenza stipulato e ricevuto dal professionista, in regola con l'imposta di bollo.